Blog
7 dicembre 2016 by Social Network

7 consigli per creare una grande campagna pubblicitaria su Facebook

Partiamo da un assunto: nel 2016 creare campagne pubblicitarie su Facebook non è semplicemente importante, ma nella maggior parte dei casi assolutamente indispensabile. Qualunque azienda voglia prendere in seria considerazione la possibilità di sfruttare i canali digital per la realizzazione di una strategia di marketing a 360 gradi, deve necessariamente includere Facebook nel proprio piano di azione.

Per quanto possa sembrare banale dirlo, giova ricordare che il famoso social network non è solo un luogo in cui si condividono le proprie emozioni o gattini a più non posso, ma anche un’importante occasione per proporre un prodotto/servizio a un pubblico incredibilmente vasto e targetizzato.

A conforto di questa ipotesi vediamo (grazie ai dati che l’azienda fornisce) che ogni giorno oltre un miliardo di persone in tutto il mondo usa Facebook; quindi è facile comprendere come il mercato potenziale da esplorare e sfruttare sia davvero immenso.

Ma quali sono i segreti per creare annunci pubblicitari realmente coinvolgenti su Facebook? Quali elementi bisogna tenere in maggior considerazione?

Ti darò 7 semplici consigli per non sprecare soldi in pubblicità fatte male ed ottimizzare i tuoi annunci.

Scegli con attenzione il target

In un certo senso Facebook realizza il sogno di tutti quelli che si occupano di ricerche di mercato. In passato solo le grandi aziende, capaci di investire budget considerevoli in queste attività, potevano disporre di analisi più o meno accurate e segmentare il proprio pubblico di riferimento. Oggi per fortuna non è più così. Facebook possiede una quantità impressionante di dati sulle preferenze, le attitudini, gli interessi e i comportamenti di ognuno. Ciò consente a chi deve pubblicare un annuncio di selezionare una serie di parametri e scegliere in anticipo le caratteristiche delle persone a cui vuole che l’annuncio venga mostrato. Ad esempio tra le altre cose si può definire:

  • l’area geografica
  • il sesso
  • i comportamenti passati
  • gli interessi

L’infografica che segue, proposta da Wordstream mostra nel dettaglio l’innumerevole varietà di opzioni disponibili.

opzioni-di-targetizzazione-su-facebook

 

Prepara più versioni dello stesso banner

C’è una validissima ragione per differenziare il contenuto degli annunci: non tutti ti cercano per lo stesso motivo!

Immagina di avere un ecommerce e di vendere mobili online. Mi sembra quasi superfluo specificare che nello stesso istante molti utenti possono essere in cerca di una cucina componibile, mentre altrettanti potrebbero essere interessati alle camere da letto moderne. Quindi come scegliere? Impossibile dirlo, tutto dipende dalla tua attività e dalle tue esigenze. In ogni caso focalizza l’attenzione su un obiettivo specifico per ogni campagna pubblicitaria, sia esso un obiettivo di vendita, di aumento della brand awareness, di visibilità della pagina o di qualsiasi altro tipo.

L’importanza delle immagini

Nel momento in cui si crea un annuncio Facebook verifica che in percentuale l’immagine sia molto più visibile di quanto non lo sia il contenuto testuale.

Questo dovrebbe bastare a farti capire quanto la scelta delle immagini sia decisiva nella realizzazione del banner pubblicitario. Il Newsfeed è stracolmo di annunci e riuscire ad attirare l’attenzione di un utente in poche frazioni di secondo non è cosa semplice.

Guarda questi due esempi. Nel primo ti mostro un annuncio semplice e ben fatto, mentre il secondo potrei definirlo quasi standard, insignificante.

immagine-pubblicita-facebok-ok

immagine-pubblicita-facebok-insignificante

Come deve essere dunque l’immagine? Possibilmente punta su questi attributi:

  1. Di qualità
  2. Originale
  3. Personalizzata
  4. Pertinente rispetto all’annuncio
  5. Non offensiva o eccessiva. Anche perché altrimenti rischia di non essere accettata

Anche il testo conta. Cosa scrivere e come farlo

Abbiamo appena detto che il testo è meno rilevante dell’immagine, ma questo non vuol dire che possa essere troppo superficiale o addirittura trascurato.

esempio-testo-facebook-ad

Questo banner di Shopify comunica con poche semplici parole un concetto chiaro e comprensibile a tutti.

Non c’è bisogno di essere un grande poeta o un romanziere, l’importante è scrivere un messaggio che riesca a dire senza fronzoli cosa stai offrendo e quali benefici potrebbe avere un potenziale cliente acquistando il tuo prodotto/servizio, il tutto senza essere prolisso né banale. Più facile a dirsi che a farsi 🙂

Newsfeed o colonna destra? Dove posizionare l’annuncio

La scelta del posizionamento della pubblicità è sempre un fattore molto critico. Spesso non si considera il fatto che il posizionamento deve cambiare anche a seconda della finalità dell’annuncio.

Ad esempio il Newsfeed offre la possibilità di scrivere un testo più corposo e approfondire il proprio messaggio, viceversa una pubblicità nella colonna di destra (meno costosa e meno visibile) deve necessariamente puntare su un’immagine immediatamente riconoscibile, che possa incuriosire ed attirare l’attenzione.

Discorso a parte può essere fatto per il Newsfeed mobile, molto più simile alla colonna di destra del desktop, quindi con poco testo e necessità di immagini accattivanti. Perfetto ad esempio per pubblicizzare App e per campagne finalizzate all’aumento dei “Mi piace” sulla pagina.

Tutto porta alla Call To Action

cta-facebook

Le strategie descritte fino a questo punto sarebbero del tutto inutili se non fossero accompagnate da una Call To Action correttamente ottimizzata.

La creazione di una buona CTA stimola l’utente a compiere una specifica operazione, in linea con l’obiettivo che ti sei prefissato. Quindi più sarà efficace la CTA maggiore sarà il tasso di conversione.

Affinché sia davvero efficace assicurati che trasmetta un messaggio coerente e semplice. Ad esempio: “Scarica il nostro ebook e riceverai in omaggio un mese di abbonamento”, “Acquista subito per beneficiare dello sconto…” e così via.

L’ideale sarebbe linkare dalla CTA una landing page ben fatta, in cui l’utente atterra con le idee chiare e un’operazione ben definita da portare a termine. In pratica la landing page deve essere la naturale prosecuzione (e conclusione) del messaggio veicolato grazie al banner pubblicitario.

Effettua dei test

Quando il tuo annuncio è completo e ben rifinito in ogni suo dettaglio preparati a cambiarlo!

Devi effettuare quelli che in gergo si definiscono A/B test, ovvero devi sottoporre al medesimo pubblico due versioni dello stesso messaggio, che però differiscono per un singolo elemento. Con ogni probabilità il grado di interazione e di coinvolgimento non sarà identico e potrai facilmente individuare le caratteristiche del banner che ha avuto maggior successo, per poterle riproporre in seguito. Più è alto il numero di test realizzati in successione più ti avvicini (in linea teorica) alla pubblicità perfetta per il tuo preciso scopo.

Va da se che le modifiche effettuate devono riguardare un solo elemento per volta (un colore, una parte del testo, una diversa CTA), altrimenti ti sarà impossibile capire cosa realmente abbia fatto la differenza.

Sono certo che seguendo questi consigli sarai in grado anche tu di creare fantastiche campagne pubblicitarie su Facebook. Ma ricorda che l’improvvisazione e l’approssimazione possono significare un grande spreco di soldi. Contattaci per un preventivo gratuito, ti aiuteremo a trovare le migliori soluzioni per aumentare la visibilità del tuo progetto su Facebook.

0 Commenti

Agenzia Biquadro

Entra in contatto con la nostra Agenzia Web. Per qualsiasi richiesta vostra richiesta non esitate a contattarci, saremo lieti di aiutarti!

Telefono: 0423 759385
Email: info@biquadroagency.it
Modulo Contatti: Scrivici

Ultimi Lavori

Condividi con i tuoi amici