Blog
12 febbraio 2018 by Grafica & Design

Creare infografiche straordinarie: tool e suggerimenti utili

Creare infografiche straordinarie

Anche le statistiche possono raccontare una storia senza difficoltà e senza annoiare. Anzi, possono trasportare il lettore in un universo fatto di colori e grafiche per comunicare conoscenze in modo potente e diretto. Di cosa sto parlando? Delle infografiche. Ma cos’è un’infografica? Te lo spiego subito. È una rappresentazione visuale caratterizzata da un inizio, uno sviluppo e una fine. Questo strumento fonde informazioni e immagini.

A cosa serve un’infografica?

A trasmettere in modo semplice e accattivante dati difficili da capire senza il supporto dell’elemento visual. Per intenderci, chi si trova di fronte a questa soluzione non deve interpretare determinate statistiche con fatica. Al contrario, deve comprenderle subito, con un solo sguardo. Ma come creare infografiche straordinarie che possano diventare uno strumento utile per chi visita il tuo sito e ha bisogno di comprendere un argomento complesso in modo chiaro? Realizzare un’infografica efficace non è un lavoro da sottovalutare.

Vale la pena realizzare un’infografica gratis?

Per creare una buona infografica devi valutare una serie di fattori che si snodano in diverse fasi che vanno dalla scelta dei colori, dello stile, dei titoli, dei tool da usare fino agli obiettivi strategici. Potresti aver bisogno di contattare una web agency con il supporto di un web designer per ottenere il miglior risultato possibile.

Sai, il rischio di minare la credibilità e inciampare in un contenuto scadente è dietro l’angolo. Quindi creare un’infografica gratis non è sempre l’opzione migliore, soprattutto se la tua idea è quella di presentare un prodotto di qualità che sia un valore aggiunto all’interno della tua attività di content marketing. Adesso vediamo come creare infografiche che facciano innamorare il tuo lettore e potenziale cliente.

Un’infografica efficace si basa sull’analisi di diversi fattori

Lo so, vuoi creare un’infografica di successo immediatamente. Non vuoi aspettare, questo strumento nasconde troppe potenzialità per non sfruttarlo. In realtà, prima di procedere devi frenare per un attimo la tua voglia di fare e riflettere.

Pensa al tema dell’infografica, a cosa vuoi dare forma con numeri e grafiche? Poi, individua le fonti autorevoli di cui hai bisogno e seleziona i dati che desideri offrire al tuo pubblico. Un target di riferimento interessato allo strumento e all’argomento.

Creare infografiche straordinarie e l'importanza dell'analisi

Per avere uno spunto raffinato guarda La tavola periodica dei fattori SEO pubblicata da Search Engine Land. Il visual mostra i fattori di ranking di Google, gli elementi sono ordinati a seconda della loro importanza e divisi in due macro aree. La rappresentazione è tra i migliori esempi di infografiche a cui ispirarsi e ha colpito ogni agenzia SEO e tutti i professionisti del settore.

Ancora un consiglio per creare un’infografica: ragiona sull’obiettivo. La tua web agency, esperta nella realizzazione di siti internet, deve creare una soluzione per semplificare un tema che sarebbe troppo difficile se descritto solo tramite statistiche? Oppure il fine è sorprendere e aiutare l’utente nel fare una scelta? Ora dai un’occhiata a qualche suggerimento pratico.

La scelta del font per l’infografica

Creare un’infografica vuol dire sciogliere i nodi dei numeri. Ma le parole hanno sempre il loro peso e fanno parte di questa soluzione grafica. Per questo motivo devi scegliere il font con cura. Il carattere di un progetto online trasmette personalità e deve incontrare i gusti del tuo target di riferimento. E, allora, quale font scegliere per un’infografica di successo?

In questa situazione è consigliabile selezionare due caratteri diversi che fanno parte della stessa categoria: Serif o San Serif. Ad esempio, Loobster è perfetto per un lavoro che rimanda alla creatività. Mentre News Times Roman si adatta bene per un visual rivolto al business.

In ogni caso, limitati a non usare troppi caratteri differenti, corri il pericolo di creare confusione nel lettore. Sfrutta al massimo tre tipi di font: uno per i titoli, un secondo per le intestazioni e un terzo pulito e leggibile per piccole porzioni di testo o note.

Poi, decidi la grandezza adeguata, l’uso del grassetto o corsivo. Come puoi notare, le regole di leggibilità valgono anche per la creazione di un’infografica efficace. Dove trovare i font perfetti per questo tipo di visual? Vai su Google Font.

Lo stile fa la differenza

Ecco un altro punto importante per dare identità alla tua infografica: lo stile. Come devi muoverti per colpire le persone? Ti dico subito che usare effetti grafici va bene ma devi farlo con moderazione. E, soprattutto, devi sistemare gli elementi al posto giusto per non confondere il lettore.

Lo scopo di creare infografiche è quello di semplificare un concetto e non renderlo ancora più difficile. Perciò nella fase di progettazione riduci al minimo: decorazioni, fotografie, ombre, disegni 3D. Al contrario, scegli uno stile minimalista con immagini e icone stilizzate.

Vedi, nella comunicazione online regna la massima less is more. Adatta questa linea guida anche nella creazione di infografiche. Mostra di meno sfruttando il dono della sintesi ma fallo con chiarezza ed eleganza, illustrando concetti che non distraggono il lettore.

Per approfondire: i vantaggi di PrestaShop per il tuo ecommerce

Quali colori usare per l’infografica

I colori hanno una grande influenza sulla psicologia. Ecco perché devi selezionarli con parsimonia, attingendo anche dai principi della psicologia del colore. Cosa sostiene questa disciplina? Le cromie vengono percepite come sensazioni dal cervello e hanno effetto sull’organismo in base al vissuto personale e culturale.

Quindi quando stai per creare infografiche perfette ricorda che, in linea generale, i colori caldi (arancione, giallo e rosso) veicolano positività e decisione. Mentre le tinte fredde (verde e azzurro) comunicano fiducia. Il discorso è simile per i colori tenui.

Creare infografiche straordinarie e i colori

Detto in altre parole, se realizzi un’infografica tieni in considerazione questi dettagli. Usa i colori con cognizione – devono essere leve emozionali – e assicurati che non siano predominanti rispetto al messaggio e che siano coerenti con quest’ultimo. Inoltre, punta sull’armonia. Decidi due tonalità principali ben combinate.

L’importanza dello spazio bianco

Lo spazio bianco è un contenuto e come tale va gestito al massimo perché serve per mettere in evidenza ciò che vuoi comunicare. Infatti, è proprio nell’assenza che si nasconde la presenza. Questa soluzione è utile per isolare parole, immagini e dare una visione di insieme. Inoltre, serve per distanziare gli elementi tra loro.

Inserisci le tue credenziali per diventare una risorsa

Inserire il proprio nome, nome cognome, email e logo nell’infografica aiuta a farsi notare dagli utenti e diventare un punto di riferimento. Le persone vedranno in te una risorsa, grazie alla tua infografica hanno compreso un tema problematico e saranno invogliate a condividere il tuo contenuto. Un buon modo per farsi notare. non credi?

Punta a creare un titolo accattivante ma sincero

Come creare il titolo di un’infografica? Questo elemento deve avere un buon impatto grafico, ma deve essere in grado di catturare in pochi istanti l’attenzione del pubblico.

Però a determinate condizioni: questo micro contenuto deve colpire, informando senza ingannare il lettore. E poi, deve indurre a una riflessione e rispondere alle necessità sia della platea che dei motori di ricerca.

Come creare un’infografica animata

Che cos’è un’infografica animata? Si tratta di una rappresentazione che comprende delle GIF che si muovono e comunicano una sensazione di interazione. Questi contenuti sono conosciuti con il nome di Gifographic.

Se decidi di intraprendere questa strada scegli di contattare un’agenzia web che abbia nel suo organico web designer esperti. Come puoi immaginare, realizzare un’infografica animata non è un lavoro semplice. E hai bisogno di professionisti che conoscano la materia.

Tool per creare infografiche

Ci sono strumenti per creare infografiche gratis e altri che svolgono il loro compito tramite un piccolo investimento. Questi tool possono aiutarti a realizzare il tuo progetto, ottenendo risultati degni di nota. Scopriamoli.

Canva: ti consente di realizzare infografiche in modo facile e a costo zero nella versione base. Altre funzioni interessanti? Puoi ideare menu, manifesti, biglietti da visita, banner.

Infogr.am: come funziona questo tool per creare infografiche? In maniera immediata. Di fronte ai tuoi occhi c’è un foglio bianco da animare con icone e visual. Inoltre, scegli diversi temi grafici e puoi scaricare i file in differenti formati (.png o .pdf).

Mural.ly: questo è uno strumento molto potente. Lo puoi sfruttare per creare infografiche di successo, lavorare a distanza e utilizzarlo come forma di brainstorming.

Vizualize.me: con questo tool per creare infogafiche efficaci ti concentri per presentare il tuo curriculum vitae. Un modo fuori dal comune per proporti alle aziende e conquistarle.

Infine, puoi creare infografiche con Photoshop per ottenere un risultato professionale e di grande effetto, ma non è facile usare software di grafica per esperti.

Come creare infografiche straordinarie: la tua esperienza

In questo articolo ci sono alcuni consigli per creare infografiche efficaci per dare nuovo impulso alla tua strategia di web marketing. Questi contenuti possono fare la differenza se non vengono sottovalutati e realizzati con cura.

Ora lascio a te la parola. Tu come ti muovi per realizzare infografiche di successo? Aspetto la tua risposta nei commenti. La nostra agenzia web ti affiancherà anche in questo passaggio.

0 Commenti

Agenzia Biquadro

Entra in contatto con la nostra Agenzia Web. Per qualsiasi richiesta vostra richiesta non esitate a contattarci, saremo lieti di aiutarti!

Telefono: 0423 759385
Email: info@biquadroagency.it
Modulo Contatti: Scrivici

Ultimi Lavori